Al Salone del Mobile la casa del futuro
Da sabato 3 a domenica 11 marzo 2007, alla Fortezza da Basso, torna l'appuntamento con il Salone del Mobile, giunto alla decima edizione. L'esposizione fiorentina di arredamento e complementi, tra le più importanti in Italia per numero di espositori e volume di affari, offre ai visitatori una panoramica a 360 gradi sulle ultime tendenze di arredamento e design.

110 mila visitatori nella scorsa edizione, il Salone torna quest'anno con oltre 200 espositori per rendere ancora una volta Firenze capitale dell'arredamento. Un'immensa vetrina dove ognuno può orientarsi seguendo i propri gusti, dal classico all'ultra-tecnologico. L'occasione giusta per confrontare i prezzi e comprare meglio, ma anche per curiosare e cogliere nuove idee per arredare o ristrutturare la propria casa. "Per passione e per ragione" è lo slogan scelto dalla manifestazione per far intendere che vi si trovano prodotti belli e curiosi, anche solo da vedere, come pure utile e intelligente è una visita accurata fra gli stand per chi deve acquistare.
Tra le novità di questa edizione: l'anteprima della casa dove tutto è possibile: la Casa del Futuro. E poi l'angolo del passato, con ormai introvabili mobili e oggetti d'epoca dall'Est europeo e dall'Italia. Tutto quello che c'è da sapere sul sano dormire e l'assoluta novità "parquet hi-tech". Novità anche in fatto di riscaldamento ecologico, con gli impianti solari, fotovoltaici e molto altro.
La casa del futuro come sarà?
Tecnologica sì, ma calda, accogliente, contemporanea, metropolitana e soprattutto arricchita da spunti artistici che animano l’ambiente, lo rendono personale e fanno sentire in pace fisicamente e intellettualmente le persone che vi sostano.
Elettrodomestici intelligenti, soluzioni domotiche e multimediali, sistemi innovativi per l’accesso ai servizi (videocomunicazione, interazione con i servizi della Pubblica Amministrazione, tele-lavoro, tele-assistenza). Al contempo arredi e complementi di arredo dal forte impatto progettuale, assieme a spunti diversificati meno concettuali, legati ai diversi mondi dell’arte. Elementi più giocosi e più freschi quali i cromatismi dei rivestimenti si contrapporranno alle visioni ipereali, proiettate sui maxischermi. Ambienti divisi da eterei tessuti sottolineranno il cambiamento.
Accanto ed in continuità con l’allestimento saranno organizzati dibattiti, presentati progetti ed esperienze, che ci permetteranno di confrontarci sulle varie tematiche legate alla Casa del Futuro, perché questa rappresenti sempre di più chi in essa vive, e nel bagno l’acqua colorata, che assume colore diverso secondo la temperatura.
Materiali per la ristrutturazione
Una grande novità nel settore pavimenti: viene presentato un nuovo materiale che ha l’aspetto e il tatto del legno, ma la resistenza è quella della pietra.
Realizzato nel formato del listone, non ha bisogno di trattamenti né prima della posa né dopo e rimane inalterato negli anni. Adatto alla pavimentazione del soggiorno, ma anche del bagno e cucina, è una reale alternativa al parquet naturale.
Presentato in anteprima al Salone del Mobile perché il visitatore possa verificare anche con il tatto questa interessante novità.
L'angolo del passato e gli oggetti introvabili dell'Est Europa
Non solo novità e design al Salone del Mobile, ma anche uno sguardo al passato, con materiali pregiati e accessori curiosi.
Se siete amanti dei materiali "di una volta", come il legno massello, non resterete delusi dalla vostra visita al Salone del Mobile. Sono presenti infatti produttori che seguono la tradizione dei mobilieri, utilizzando solo i materiali più pregiati, fatti per durare, dalle linee piacevolmente tradizionali. Di fronte alle linee moderne che avanzano ma omologano gli stili, artigiani appassionati ed evoluti, hanno recuperato tecniche antiche di lavorazione e finitura per conservare il sapore di una volta.
Esperti restauratori espongono pezzi in stile provenzale francese e mobili realizzati con legni antichi.
E la tradizione è presente alla mostra anche grazie all'Angolo del Passato: un tuffo tra mobili, accessori e piccole curiosità ormai introvabili in Italia, direttamente dai mercati dell'est europeo. Potrebbe essere questa l'occasione giusta per soddisfare finalmente una "voglia" che non siete riusciti a togliervi girando nei mercatini delle pulci, o per antiquari...
Una visita al Salone per anche per sperimentare la sedia studiata per chi passa ore davanti al computer: mantiene la spina dorsale in posizione corretta e scarica il peso sulle ginocchia, o la sedia per il bambino che deve studiare, regolabile secondo l’altezza.
Ad arricchire e rendere ancora più piacevole l'esperienza di una visita al Salone del Mobile, il viaggio nella gastronomia con i Sapori d'Italia: sapori e specialità da tutte le regioni italiane, gusti tradizionali e inconsueti per appagare palati in cerca di curiosità.
Infine in cucina con “soluzioni intelligenti”, tavoli che scorrono, taglieri estraibili, colonne ad angolo variabile, sono alcune delle “ soluzioni intelligenti” che cambiano pelle al modo di vivere l’ambiente cucina: soluzioni che creano spazi che compaiono quando servono e che scompaiono quando lo spazio serve in modo diverso, spazi che nascondono e poi magicamente fanno apparire strumenti per servire, per ottimizzare l’uso e la funzionalità.
Arrivare è facile: cinque minuti a piedi dalla stazione di Santa Maria Novella. Anche parcheggiare non è più un problema, grazie al nuovo parcheggio accanto alla Fortezza.
Orario: dal lunedì al sabato 15-23,30; domenica 10,30-21
Sul sito dedicato alla manifestazione è possibile stampare il biglietto a un prezzo speciale.

On line
Salone del mobile


NEWS