Incontro alla storia
Nell'ambito delle proprie iniziative culturali la Fondazione Chelli, l'istituzione della Chiesa grossetana per la cultura e l'educazione cattolica, promuove alcuni incontri aperti al pubblico su temi di storia moderna e contemporanea, dal 7 marzo al 16 maggio 2007.

Le vicende storiche più recenti, pur offrendo alla ricerca abbondante materiale documentario e persino l'esperienza diretta dei protagonisti, finiscono per essere troppo spesso oggetto di letture distorte e parziali, quando non, addirittura, strumentalmente manipolate. Troppi sono gli interessi e le passioni che continuano a impedire una visione obiettiva ed una lettura giustamente contestualizzata delle vicende umane.
Ecco allora che proprio sulla storia contemporanea si avverte l'esigenza di una ricerca scevra da pregiudizi, secondo l'insegnamento della Chiesa Cattolica, che con il Sommo Pontefice Leone XIII insegna che "prima legge della storia è non osare di dir nulla di falso: e inoltre non tacere nulla di vero" ("primam esse historiae legem ne quid falsi dicere audeat: deinde ne quid veri non audeat).
Con questo spirito la Fondazione Chelli vuole offrire agli studenti ed al pubblico grossetano alcune occasioni per approfondire vicende e fenomeni storici contemporanei con una visione non conformista, a volte controcorrente rispetto alle versioni semplificate e manichee spesso imposte all'opinione pubblica, ma che possa essere realmente utile per la formazione di una memoria storica realmente condivisibile, oltre che effettivamente condivisa.
Il primo di questi incontri si terrà mercoledì 7 marzo, alle ore 17, nella Sala Pegaso della Provincia, ed avrà ad oggetto la figura di Clemens August von Galen, vescovo tedesco da poco proclamato beato, che costituisce una figura simbolo della resistenza tedesca ad Hitler. Il beato von Galen sfidò apertamente le violazioni dei diritti umani, i crimini e le barbarie del nazismo e intrattenne con Pio XII, Papa Pacelli, una corrispondenza sino ad oggi inedita, che testimonia la comune e ferma condanna da parte dei due vescovi della follia nazista.
La relatrice, Stefania Falasca, redattrice della rivista "30 giorni", è autrice del libro che dà il nome all'incontro, "Un vescovo contro Hitler - von Galen, Pio XII e la resistenza al nazismo", e che presenta per la prima volta l'epistolario fra von Galen e Pio XII.
Lo studio della storia per i cattolici è un impegno che coincide con la ricerca della verità e con questo modesto contributo la Fondazione Chelli auspica di fare un po' di luce su alcuni temi, quali la posizione della Chiesa Cattolica di fronte al nazismo, che sono stati ingiustamente dimenticati o addirittura fatti bersaglio di vere e proprie campagne di disinformazione.
Le sedi dei successivi incontri saranno sempre la Sala Pegaso della Provincia e la sede della Fondazione Chelli in Via Ferrucci 11.
Per scaricare il programma completo, in formato pdf, clicca sul link sottostante: Programma “Incontro alla storia








PRIMO PIANO